English version




























Sotto il cielo d'America
L'avventura di un
nuovo inizio

Tipologia Libro  
ISBN 8817002798
Genere Chiesa
Altri generi Testimonianza, Movimenti
Collana I libri dello spirito cristiano
Editore BUR
Curatore  
Anno 2004
Pagine 156
Prezzo € 7,50

Formato 13 x 20 cm
Peso 0,12 Kg


DAL RISVOLTO DI COPERTINA:

New York, Boston,
Washington DC, Rochester,
Evansville, Montreal... sono
dodici le città che raccontano
un nuovo inizio in America.

È la storia di un'amicizia che
attraversa territori immensi,
dalla East alla West Coast.
Una storia che parte da volti e
ambienti diversissimi e
riunisce in un disegno
misterioso ma reale le vicende
di persone comuni: un
musicista, un soldato, un
manager, due fratelli
imprenditori, un sacerdote,
una famiglia condotta al
cristianesimo da una madre
tenace, e altre ancora.

L'esperienza del Mistero torna
tra la folla per la scoperta
'casuale' di un libro su uno
scaffale o di un giornale
nell'anticamera di un medico:
dal nulla, eppure nasce
qualcosa

----

Luca Doninelli, Il Giornale, 20 ottobre 2004

'SOTTO IL CIELO D'AMERICA' E DI CRISTO

Non una dottrina, non un insieme di regole morali, ma "una
vita che incontra la vita". Questo è il cristianesimo. E tutti lo
possono incontrare: regolari e irregolari, artisti e
travet, padri
di famiglia e
culattoni. Una vita per tutti, per ogni essere
umano così com'è, senza richieste preventive, imprevedibile
come la vita, bella come la vita: perché è la vita.  
Un libro bellissimo, semplice, scritto magnificamente e
dedicato a questa vita e solo ad essa, è quindi consigliabile a
tutti, anche a quelli che non sono d'accordo, anche a quelli che
pensano che il cristianesimo sia una dottrina o un'etica, anche
a quelli che pensano che esistano cristiani 'giusti' e cristiani
'sbagliati' - un libro così è appena uscito per la collana 'I libri
dello spirito cristiano' diretta da don Giussani per la Rizzoli-
Bur. Si intitola
Sotto il cielo d'America, costa poco (7,50 euro)
e il suo autore, Marco Bardazzi, è un giornalista laico,
corrispondente Ansa da New York, nonché ottimo scrittore.
Quando l'immenso mondo di cui è testimone, e che è anche un
potente mondo interiore (lo si vede da come scrive),
acquisterà una forma definitiva, Bardazzi ci darà, ne sono
certo, un grande romanzo. Ma già la lettura di
Sotto il cielo
d'America
è un piacere profondo. E badate che questo non lo
dico quasi mai dei libri che recensisco, perché trovare un
simile godimento in un libro che parla di cristianesimo non è
poi così facile.
E il godimento è tutto dovuto alla storia, ai fatti di cui Bardazzi
è testimone. Anzi, alle tante storie, spesso inizialmente ignare
l'una dell'altra, che hanno fatto nascere e crescere
l'esperienza cristiana sul suolo d'America a partire dal carisma
di Comunione e Liberazione (che in questi giorni celebra i suoi
primi 50 anni): non però come lo sviluppo di un programma di
conquista - che è quanto di più lontano esista dal pensiero di
don Giussani -, bensì come una pianta nata da radice
americana, come una
cosa americana.
Sono tutte storie diverse, nelle quali il caso sembra farla da
padrone. Coincidenze. Talora incidenti. Ma piene di una vita
che altro non può che comunicarsi. "Erano persone normali,
eppure cattolici", dice sinteticamente uno dei protagonisti. E'
un'ammissione semplice e disarmante, senza possibili
repliche. Perché 'normali' qui vuol dire proprio 'normali', di
quella normalità di cui tutti abbiamo bisogno, la normalità cioè
delle nostre domande più vere ed elementari, non di quella che
umilia come per un'eccezionalità mancata, non raggiunta.  
Questa normalità ha dato un nuovo
start, imprevisto anche per
chi la portava, alla storia della Chiesa in America.



-----


ECO DI BERGAMO
SPECIALE
SOTTO IL CIELO
D'AMERICA